kit di sopravvivenza

 

 

 

 

 

 

Torna al sommario

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Torna al sommario

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Torna al sommario

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Torna al sommario

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Torna al sommario


UNA VOLTA ARRIVATI IN ITALIA LE PRIME COSE DA FARE

1. Entro 48 ore chi vi ospita deve dichiararvi come ospiti presso il Commissariato di zona o presso i Vigili urbani (per chi abita fuori Roma). Il modulo, da riempire e da presentare, è chiamato COMUNICAZIONE di CESSIONE FABBRICATO. Può essere acquistato nei negozi Buffetti. Deve essere compilato in ogni sua parte e consegnato al Commissariato di zona.
Ad esso deve essere allegato: la fotocopia del documento di identità del cedente (ospitante) o del permesso di soggiorno (se non e cittadino italiano), più la fotocopia del passaporto del cessionario (ospite). In alternativa, è possibile inviare la documentazione al Commissariato di zona tramite lettera raccomandata.

2. Entro 8 giorni lavorativi dall'entrata in Italia, vi dovete presentare per richiedere il
    permesso di soggiorno:

 
a) Presso l'Ufficio Immigrazione della Questura di Roma sita in Via Teofilo Patini, angolo via Salvati, nel quartiere Tor Cervara – Tor Sapienza, se avete un visto di ingresso tipo C (validità massima 90 giorni), oppure provenite da paesi per i quali non è previsto il visto di ingresso per motivo di turismo.
Presso il Commissariato di zona (sito nelle vicinanze dell'abitazione), per tutti gli altri tipi di visti (validità superiore a 90 giorni).
 

Se nel permesso di soggiorno c'è un errore di stampa nei dati riportati da parte degli operatori, bisogna recarsi al Ufficio Immigrazione presso la Questura di Roma in Via Teofilo Patini, angolo via Salvati, nel quartiere Tor Cervara – Tor Sapienza e chiedere la correzione (anche quando il permesso di soggiorno è stato ritirato presso i Commissariati di zona).
3. Una volta ottenuto il permesso di soggiorno bisogna:

  • Presentarsi presso l'Ufficio delle Entrate per richiedere il Codice Fiscale.
  • Presentarsi al Municipio di appartenenza per richiedere la residenza e, ottenuta la residenza, richiedere la carta di identità.
  • Presentarsi alla ASL di zona per richiedere l'iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale ed ottenere l'assegnazione del medico di famiglia.

 

COSA È IMPORTANTE AVERE SEMPRE CON SÉ IN ITALIA

  • Documento di riconoscimento ad esempio la carta di identità o il passaporto; oppure fotocopia autenticata del documento di riconoscimento;
  • Almeno una scheda telefonica;
  • Almeno due biglietti per autobus-metropolitana poiché all'interno dei mezzi di trasporto non è possibile acquistarli e la multa per chi ne risulta sprovvisto è di € 51;
  • Almeno due numeri telefonici di parenti e/o amici (per ogni evenienza);
  • Numeri telefonici (gratuiti) per le emergenze;
  • Un foglio (preferibilmente certificato da un medico) dove indicare: gruppo sanguigno, eventuali medicinali salvavita, eventuali patologie gravi o invalidanti es. diabetico, talassemico, cardiopatico, emodializzato ecc.;
  • Se non si parla l'italiano è importante avere sempre con sé un foglio scritto in italiano dove     sono indicate alcune informazioni personali importanti, da far leggere, per essere compreso
         (N.B. tradurlo anche in lingua madre):

    NON PARLO L'ITALIANO
    MI CHIAMO.............................................
    VENGO DAL..................................................... SE HO BISOGNO DI AIUTO, OPPURE MI STATE COMUNICANDO QUALCOSA DI IMPORTANTE E IO NON RIESCO A CAPIRVI, PER FAVORE CHIAMATE QUESTE PERSONE AMICHE CHE PARLANO ITALIANO:
    1) SIG./SIG.RA............................... TEL..............................................
    2) SIG./SIG.RA............................... TEL..............................................
    3) SIG./SIG.RA............................... TEL..............................................

                                                                                               GRAZIE

     

    NUMERI TELEFONICI UTILI (GRATUITI) PER LE EMERGENZE



     

  • 113 Soccorso pubblico di emergenza
  • 118 Emergenza sanitaria (autoambulanza)
  • 115 Vigili del fuoco
  • 112 Carabinieri

     

    SMARRIMENTO O FURTO DI DOCUMENTI

  • In caso di furto o smarrimento di un documento di identità occorre fare subito la denuncia di smarrimento o furto al distretto di Polizia più vicino in quel momento (si consiglia di fotocopiare sempre i propri documenti dopo il rilascio).
  • Per il passaporto dopo la denuncia si deve andare al proprio Consolato a Roma, per  presentare la denuncia possibilmente con un documento valido (carta d'identità, patente di guida, anche se solo del territorio nazionale di appartenenza) e richiedere una Dichiarazione Consolare che attesta l'identità del richiedente (corredata da foto), oppure un Passaporto Consolare.
  • Per il permesso di soggiorno dopo la denuncia si deve andare all'Ufficio immigrazione  presso la Questura di Roma in Via Genova e richiedere un duplicato del permesso di soggiorno (da compilare in sede) presentando:
        - il passaporto o la dichiarazione consolare più la fotocopia del corrispettivo.
        - 4 foto,
        - una marca da bollo da 10,33 Euro.
  • Per seguenti documenti: carta di identità, codice fiscale e patente di guida occorre rivolgersi, muniti di denuncia, permesso di soggiorno e passaporto, presso l'ufficio emittente.

    INFORMAZIONI UTILI



    Sanità
  • A tutti i cittadini stranieri (regolari e non), temporaneamente presenti nel territorio italiano, viene garantita l'assistenza ospedaliera per i casi d'emergenza e le cure ambulatoriali essenziali (anche continuative) per malattia ed infortunio. Viene inoltre assicurata la tutela sociale e l'assistenza per la gravidanza e la maternità.
  • Gli stranieri irregolari per poter usufruire delle prestazioni del Servizio Sanitario Nazionale devono registrarsi come S.T.P. (Straniero Temporaneamente Presente), la registrazione avviene attraverso un codice identificativo valido su tutto il territorio nazionale. Tale codice è anonimo e può essere usato solo a scopo sanitario
  • I figli minori immigrati regolari e non, possono iniziare e/o continuare le vaccinazioni     obbligatorie gratuitamente, presentandosi alle ASL.
  • In caso di problemi di salute ci si può rivolgere alle ASL e per i casi d'emergenza al Pronto Soccorso.


    Istruzione

  • I figli minori hanno il diritto ed il dovere ad essere iscritti nelle scuole pubbliche.
  • Gli studenti hanno diritto ad avere una borsa di studio se hanno i requisiti richiesti dai rispettivi bandi.


    Casa

  • Sui giornali, a Roma c'è per esempio il giornale Portaportese, e sulle riviste specializzate si possono trovare informazioni utili sulle case in affitto. Le riviste specializzate si possono trovare gratuitamente presso le agenzie immobiliari, a Roma ci sono ad esempio Gabetti,Tecnocasa, Toscano.
  • Quando si fa un contratto d'affitto occorre verificare che esso sia stato registrato nell' Ufficio del Pubblico Registro.


    Lavoro

  • Ogni anno anche per i lavoratori stranieri in Italia è obbligatorio fare la Dichiarazione dei Redditi. Quest'ultima serve a dimostrare il proprio reddito.
  • Per lavorare è obbligatorio essere iscritti presso i Centri per l'Impiego.
  • E' possibile trovare lavoro anche rivolgendosi presso le Agenzie Interinali, a Roma ci sono per esempio Adecco, Manpower, Kelly Service, Orienta. Inoltre è possibile cercare lavoro consultando i giornali specializzati, a Roma ci sono ad esempio Lavorare e Portaportese.


    Patente di guida

  • Per il rilascio della patente di guida occorre rivolgersi agli Uffici provinciali della     Motorizzazione Civile oppure alla Scuola Guida di zona.


    Trasporti

  • Per usufruire del trasporto pubblico ci si deve munire del biglietto prima di salire sui mezzi di trasporto, oppure essere in possesso della tessera di abbonamento. Entrambi si possono acquistare presso le tabaccherie e le edicole.


    Generiche

  • Le schede telefoniche si trovano nelle tabaccherie con il simbolo T e nelle edicole. Ci sono di diverso prezzo, anche per l'estero.
  • Le mappe della città si trovano nelle edicole o nelle stazioni centrali delle città. Nelle stazioni centrali e nelle stazioni della metropolitana le mappe possono essere consultate gratuitamente su appositi cartelloni, inoltre sempre nelle stazioni centrali e nelle zone centrali  delle città sono presenti appositi Uffici di Informazione (gratuiti) indicati con il simbolo I.
  • Nei bar che dispongono del telefono pubblico si possono consultare gratuitamente gli elenchi telefonici e le pagine gialle (elenco di attività, servizi, negozi, ecc. complete di indirizzi e numeri telefonici).